Tag Archives: modena

Amaretti da fiction

Lavorare con Morelli non è facile.

Modena è intoccabile. La cucina modenese è l’unica possibile. Via Saragozza è già periferia, c’è più nebbia e fa più freddo che in Canalino.

Con questi presupposti bisogna stare attenti a quello che si dice in sua presenza.

Pane di Natale – Modena

da Storia di Terra e di Rezdore

Tempo di riposo del ripieno
una giornata

Tempo di cottura
1 ora e un quarto – 1 ora e mezza a 200 gradi

Ingredienti per 3 o 4 pani di natale
Marmellate miste e savòr
200 g di zucchero
100 g di frutta candita
250 g di uva sultanina
300 g di fichi secchi
la scorza di un limone
350 g di noci, 330 g di arachidi e pinoli
alcune mandorle
50 g di cioccolato
un po’ di burro
1 kg di farina 00
2 bustine di lievito per dolci
latte q.b.
panna q.b.
saba
strutto

Preparazione
Prima di cominciare la preparazione del pane di Natale conviene preparare tutti gli ingredienti sul tavolo, tagliando a pezzetti la frutta candita e quella secca, sbriciolando il cioccolato, sbucciando le noci e facendo rinvenire in poca acqua tiepida l’uva sultanina.

Ode alle orecchie di maiale

Se non ci fossero le vaschette con i polli a pezzi non credo che mangerei il volatile. Solo una volta ho sbagliato vaschetta e sono corsa via urlando dalla cucina. Dopo circa un quarto d’ora

IL VERO TORTELLINO DI CASTELFRANCO

Ebbene sì, la frittata ormai è fatta e non si può tornare indietro. Posso dire solo a mia discolpa che, se avessi dato retta all’istinto,  in quel momento la fame mi avrebbe fatto inseguire un maiale vivo con la forchetta in una mano e il coltello nell’altra e il maiale alla fine avrebbe capito e si sarebbe sottomesso al suo destino. Il richiamo ancestrale della fame, di fronte ad una tavolata mai vista con i piatti fumanti e le bocche aperte davanti, ha lasciato che le mie origini reggiane prendessero il sopravvento e così, sacrilegio, di fronte alle sfogline della San Nicola

E’ NATA LA FONDAZIONE AGROALIMENTARE MODENESE

COSTITUITA DAI CONSORZI PER MIGLIORARE LE INIZIATIVE COMUNI DI PROMOZIONE DEI PRODOTTI DI MODENA. ADOLFO FILIPPINI, GIA VICE PRESIDENTE DEL NOSTRO CONSORZIO, NOMINATO PRESIDENTE PER I PROSSIMI TRE ANNI

La Fondazione, costituita il 5 aprile 2011 con atto del Notaio Dott. Guido Vellani, riunisce i principali Consorzi che rappresentano le Dop e le Igp di Modena.

2 giugno a Modena, La più grande tavolata di tortellini mai vista

La più grande tavolata di tortellini mai vista sarà proposta a Modena giovedì 2 giugno per la festa della Repubblica.

Le tavole imbandite con i prodotti della gastronomia locale si snoderanno sotto i portici del Collegio, in via Emilia Centro, e proseguiranno anche sul lato di corso Canalgrande e in via san Carlo. La lunghezza sarà di oltre 140 metri e saranno serviti tortellini per oltre mille persone in tre turni: alle 12, alle 13 e alle 14.