PREMIO GNOCCO D'ORO

Si è svolta oggi la premiazione del concorso sul miglior gnocco fritto a colazione della provincia di Modena presso la sala Panini della Camera di Commercio di Modena. Primi classificati il Bar Modena di Via Calle di Luca a Modena e il Bar della Rezdora di Via del Collegio Vecchio a Fiorano.

La premiazione si è conclusa con un assaggio di gnocco nel cortile della Camera di Commercio. Noi il gnocco siamo andati a mangiarlo direttamente al Bar Modena.

Si, il gnocco. Ho sempre sostenuto l’articolo il in questo caso per un motivo molto semplice: lo gnocco è un’entità grammaticale astratta, quello che si trova sul dizionario, il gnocco è quello che si mangia al bar, in trattoria, dalla nonna, dove volete. Lo gnocco è come lo gnomo. Avete mai visto uno gnomo? Allora…

Del resto il Sindaco Pighi ha dato una spiegazione ineccepibile del perchè si dice il gnocco. Il nostro dialetto  ha un solo articolo determinativo maschile, al: al gnòc. Tradotto in italiano non può che essere il gnocco. Aggiungeremo che lo gnocco è intraducibile in dialetto, non esiste, quindi non si mangia.

Abbiamo chiesto al signor Barbieri, il gestore del Bar Modena di dirci quali sono secondo lui gli ingredienti per il vero gnocco fritto della tradizione modenese, se usa il lievito di birra o l’acqua minerale frizzante. Per rispondere ci ha fatto una domanda: esistevano una volta il lievito di birra del supermercato e l’acqua frizzante? Naturalmente no, quindi non fanno parte della ricetta che prevede farina, poco strutto e acqua. Poco strutto corrisponde ad un gnocco più sbriciolone, più strutto ad un gnocco più tirone. Le paste vanno naturalmente fritte nello strutto abbondante e bollente.

Naturalmente esistono molte ricette di gnocco fritto, una per ogni barista, oste, rezdora, alcune più moderne e forse più corrette da un punto di vista nutrizionale.

Possiamo solo dire che il gnocco di Barbieri era buono anche scaldato…

 

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>