Internet è un servizio indispensabile


wifi

Siamo sempre stati convinti che l’Expo 2015 a Milano fosse una grande occasione economica non solo per Milano ma  per tutta l’Italia. L’Expo è in overbooking*, tanti paesi dell’Est e dell’Africa vogliono partecipare con uno o più stand. Arriverà un sacco di gente. Grandissima opportunità per tutti, dovremo giocarcela al meglio.

Chi si sposterà per venire all’Expo dall’America, dalla Cina, dall’India e da tutti gli altri Paesi che parteciperanno non si accontenterà di visitare i padiglioni e Milano. I turisti cercheranno di andare ovunque, di vedere tutto il possibile, di assaggiare sul territorio la nostra cucina.

Si sposteranno, andranno ovunque e comunicheranno. Arriveranno con tablet e smartphone. Comunicheranno con i parenti e gli amici a casa, come facciamo tutti quando ci spostiamo.

Avranno bisogno soprattutto di una cosa: di connessioni internet. 

Al di là dei servizi offerti da una struttura (cucina strepitosa, cantina eccezionale, vista superba, spa, piscina…) e che possono essere il meglio, quello che risulterà fondamentale sarà una connessione wifi ovunque, anche in giardino.

La grande occasione per entrare nel 21 secolo è Internet, nessuno dovrebbe rimanere indietro. A nessuno verrebbe più in mente di costruire un albergo senza prevedere i servizi in camera, nessuno pensa ad un servizio senza asciugamani e courtesy set, nessuno pensa che sia possibile vivere senza telefono. E’ ora di pensare la stessa cosa per Internet. Non si tratta di un servizio in più. E’ indispensabile e deve essere compreso nel prezzo. Esattamente come l’acqua corrente e la luce.

L’Italia è indietro? Lo stato non mette la banda larga? Cominciamo noi a dare il servizio.

*milano.corriere.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *