Fanano: video selezionato per il Frignano Film Festival Contest 2012


Il video “Fanano”  è stato inserito nella playlist Contest 2012 che compare sotto. Pubblichiamo il racconto dell’autrice del video immediatamente sotto alla playlist. Anche se non si tratta di un vero video in quanto realizzato unicamente con fotografie, slide, “cartoline” la sua efficacia sta nella semplicità, nell’alternarsi continuo di immagini che offrono scorci del paese, angolazioni, fiori, sculture in pietra. Sicuramente si tratta di un omaggio ad  un paese nell’Appennino raccontato con la successione di immagini fisse, quasi a fermarne la memoria.

[contest]

FANANO di Roberta Ferrari

Da alcuni anni conosco Fanano, dove trascorro le vacanze estive. Direi che il paese è a misura di turista. Numerosi sono i negozi, che si concentrano soprattutto nelle piazze principali: Piazza Corsini e Piazza della Vittoria. Nei mesi estivi non ci sono giornate di chiusura e i negozianti sono molto disponibili.

Tutto l’anno, alla domenica, si tiene il mercato, ricco di bancarelle di vario genere. Le serate estive sono molto spesso allietate da vari spettacoli. Vi è inoltre una piscina comunale, campi da tennis e il Palaghiaccio, con pista di dimensioni olimpioniche, collocato in pieno centro del paese che svolge attività sia nel periodo invernale sia in quello estivo in cui diventa Palaroller per gli appassionati. In giro per il paese si possono trovare testimonianze del passato.
Interessanti sono la seicentesca Torre dell’Orologio e i Palazzi Lardi, Marconi e Monari, costruiti tra il 1300 e il 1500.
Da Fanano passava la via Romea che, nell’alto medioevo, collegava Nonantola a Fanano e attraverso una serie di sentieri, percorsi soprattutto da pellegrini,  giungeva a Roma.

Ogni due anni a Fanano si tiene il simposio internazionale di scultura su pietra, a ricordo della storica tradizione della lavorazione locale della pietra arenaria da parte dei maestri scalpellini fananesi. Le opere si trovano in giro per il paese, nei giardini, nelle piazze, sui muri delle case e costituiscono una raccolta permanente di arte contemporanea sempre in continua espansione. Tra le tradizioni locali, c’è la solenne Via Crucis che, ogni tre anni, coinvolge tutto il paese con la ricostruzione del Venerdì Santo. Nel 2010 si è svolta, inoltre, la prima rappresentazione del Presepe vivente e degli antichi mestieri.

Nelle strade e nella parte vecchia del paese, illuminato dalla luce delle fiaccole, centinaia di figuranti hanno accompagnato i visitatori alla scoperta di ambienti e cortili antichi, in un’atmosfera suggestiva di altri tempi. La manifestazione si è conclusa con l’arrivo dei Magi presso la capanna.
Annualmente si tiene, nella località di Trignano, nel mese di luglio il “Felix Pedro day”, un appuntamento dedicato al leggendario cercatore d’oro fananese, e la “Strafanano-Notte Bianca”, lunga maratona di suoni, colori e gusti nelle vie e nelle piazze del centro storico e in settembre la Mostra Micologica, che si snoda su un percorso di tavoli di degustazione curati dalle attività locali.
Fanano è inoltre una buona base di partenza, sia per visitare i vicini paesi di Sestola, Montecreto, Riolunato, Fiumalbo, Lama Mocogno, Pievepelago, ecc…, sia per bellissime escursioni nel territorio del Monte Cimone ricco di sentieri segnalati percorribili a piedi o in montain-bike.


Support independent publishing: Buy this e-book on Lulu.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *