Don Camillo e Peppone: viaggio a Brescello



Una gita nella Bassa che più Bassa non si può, dove “d’estate il sole picchia martellate furibonde sui cervelli della gente”, dove il Po scorre placido e d’inverno la nebbia si taglia col coltello.

Un viaggio sul set dei film di Don Camillo e Peppone, con le loro statue nella piazza a guardia della Chiesa e del Municipio. Un intero paese ricorda Guareschi (l’autore del romanzo “Don Camillo”), Fernandel e Gino Cervi, indimenticabili e ineguagliabili Don Camillo e Peppone

Sulla Piazza Matteotti   il Bar Peppone e il Caffè Don Camillo, in paese alcuni cimeli utilizzati nei 5 film, come il carro armato con il cannone che NON sparava a mortadelle e la locomotiva aspettano i turisti.

Un esempio di come il cinema abbia influenzato e influenzi ancora, dopo 50 anni, i flussi turistici verso un paese che sarebbe forse rimasto sconosciuto per sempre e di come un patrimonio turistico ben gestito e valorizzato possa ancora oggi attrarre curiosi e visitatori.

Un video di qualche anno fa propone un assaggio in anteprima del paese e del territorio.

Per tutte le informazioni sulle iniziative, le gite, le proposte turistiche e i musei di Brescello, un ottimo sito di riferimento è senz’altro www.visitbrescello.it.

Segnaliamo che sabato 29 ottobre sarà inaugurata la mostra di pittura di Franco Mora che avrà come tema conduttore i giochi di strada.

 

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *