Bagno di Romagna e la Foresta del Casentino


Una breve vacanza, qualche giorno di relax. Ma non solo relax, c’è anche voglia di camminare e curiosare. Poi dopo un periodo di pranzi al volo e lavoro pressante c’è anche voglia di mangiare bene.
Allora perché no, si può puntare su Bagno di Romagna, bandiera arancione del Touring Club Italiano nel cuore della Romagna. Terme, ottima cucina.
Settembre è un mese ideale per le terme, c’è ancora un po’ di tempo per godersi in pieno la stagione.
Tra un tuffo nell’acqua calda e un idromassaggio possiamo riscoprire il nostro lato giocherellone passeggiando lungo il sentiero degli gnomi e tuffarci in un bicchiere di San Giovese. Alla pausa successiva possiamo tuffarci nell’Albana dolce…Astemi? Rimangono comunque piatti gustosi e succulenti a base di funghi porcini, con dei tortelloni o magari dei basotti.
A due passi da Bagno le Foreste del Casentino con foreste di faggio e abetine secolari, rocce, cascate, grotte e una grande varietà di fauna.
Abbiamo trovato un video suggestivo che vi proponiamo come anticipo di quello che si può trovare in questo posto sorprendente.

Una visita anche breve a Forlì, città vivace, ospitale e simpatica, sede universitaria e a misura d’uomo è d’obbligo: almeno una puntata alla Rocca di Ravaldino, a San Mercuriale e ai Musei San Domenico, magari girando la città in bicicletta.
Prima di partire vi consigliamo alcuni link e magari una veloce lettura da pagina 311 del “Viaggio in Italia” di Piovene (I Tascabili BUR): è un libro datato ma si trovano alcune curiosità sul carattere degli abitanti di Forlì e sul loro leggendario senso dell’ospitalità.

Portale della Provincia di Forlì Cesena

Parco delle Foreste Casentinesi

Forlì

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *