Musei e Social Media in Italia


Musei e Social Media in Italia I Social Network e le nuove tecnologie digitali aiutano a rilanciare i musei. Grazie a questi nuovi strumenti oggi è infatti possibile pensare ai musei non più solo come contenitore in cui conservare opere d’arte dal valore inestimabile e nel quale, in maniera passiva, si partecipa all’epifania del bello, ma come ad un luogo di condivisione e partecipazione, approfondimento e didattica interattiva.

Secondo la classifica pubblicata dal The Art Newspaper n° 234 di aprile sui musei più visitati al mondo, il museo a meritare la medaglia d’oro è stato il Louvre, lo scrigno dei tesori francese, con 8.880.000 visite A seguire la top ten completa: Musèe du Louvre, Paris: 8.880.000 visite Metropolitan Museum of Art, New York: 6.004.254 visite British Museum, London: 5.848.534 visite National Gallery, London: 5.253.216 visite Tate Modern, London: 4.802.287 visite National Gallery of Art, Washington: 4.392.252 visite National Palace Museum, Taipei: 3.849.577 visite Centre Pompidou, Paris: 3.613.076 visite National Museum of Korea, Seul: 3.239.549 visite Musée d’Orsay, Paris: 3.154.000 visite   Per incontrare un museo italiano bisogna raggiungere la 19ª posizione della fiorentina Galleria degli Uffizi con i suoi 1.742.940; segue in 32ª posizione con 1.403.524 visitatori Palazzo Ducale di Venezia; al 40° posto i 1.231.104 visitatori della Galleria dell’Accademia di Firenze; per balzare sino al 78° posto col Museo delle Porcellane di Firenze ed i suoi 695.116 visitatori; ultima nella classifica dei 100, in 96 ª posizione, la Reggia di Caserta con 571.368 visitatori.   Ma, senza addentrarci in analisi relative alla qualità e varietà delle opere esposte, rimanendo quindi ad un livello che contempli l’attività di promozione che ogni singola entità museale organizza, balza all’occhio la discrepanza esistente nell’utilizzo dei canali digitali impiegati per raggiungere il target definito.

Non è un caso che i primi 5 classificati tra i musei più visitati al mondo hanno ritenuto opportuno sviluppare una social media strategy per poter comunicare attivamente con il proprio pubblico. viaMusei e Social Media in Italia | Blog ICC. Support independent publishing: Buy this e-book on Lulu.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *